Caporalato, arrestati due 'caporali'

Due "caporali", un tunisino e la sua compagna ucraina, entrambi 49enni, sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza di Mondragone (Caserta) con l'accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Secondo quanto emerso dall'indagine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, i due - finiti agli arresti domiciliari - avrebbero reclutato quotidianamente decine di persone, dalle trenta ad un massimo di novanta, soprattutto di nazionalità bulgara, comunità molto presente a Mondragone e su tutto il litorale domizio, per farle lavorare nei campi agricoli di Vairano, Pietravaivano e zone limitrofe dell'Alto-Casertano, con orari massacranti e paghe misere, da cui i due caporali detraevano anche i soldi per il trasporto. Nell'inchiesta risultano indagati anche i due imprenditori agricoli, un 61enne di Fondi (Latina) e un 53enne di Giugliano in Campania (Napoli), titolari di aziende agricole con sede a Fondi, e a Falciano del Massico.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giornale di Caserta
  2. CasertaFocus
  3. Il Giornale di Caserta
  4. Il Giornale di Caserta
  5. Il Giornale di Caserta

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castel di Sasso

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...